PIENZA E BAGNO VIGNONI… STORIA E RELAX!

Oggi voglio consigliarvi un itinerario che amo particolarmente: soggiornare a Pienza e godermi le terme a Bagno Vignoni. Vi ho parlato di Montepulciano in un precedente articolo… Pienza è un’altra perla della Val D’Orcia, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco!

Ve ne innamorerete subito, non a caso è considerata l’incarnazione rinascimentale della città ideale. Mi spiego meglio: Pienza un tempo era un umile villaggio chiamato Corsignano e il grande umanista Enea Silvio Piccolomini, diventato poi Papa Pio II, volle trasformarla in una città utopica. La sua realizzazione fu affidata all’architetto detto “Il Rossellino” che in pochi anni diede alla luce la Cattedrale, Palazzo Piccolomini e il Comune.

Attraversando la porta di pietra al “Murello” ornata da un affresco raffigurante la piazza principale, vi troverete davanti  Corso Rossellino con botteghe, negozi tipici e locali dove degustare formaggi, salumi e vini prelibati.

 

 

 

Passeggiando si giunge finalmente nella splendida Piazza Pio II, a forma trapezoidale con pavimentazione in mattoni a spina di pesce. Bellissima la Cattedrale dell’Assunta (o Duomo). Sul timpano della facciata si può ammirare lo stemma con l’emblema della Santa Sede di Pio II che domina sulla città. Lo stile gotico francese è riconoscibile nel tetto a due spioventi, nelle finestre e nel rosone centrale. Le tre navate interne sono proiettate in facciata tramite quattro lesene e sulla nicchia centrale un occhio porta luce verso l’altare centrale. Consiglio di visitare anche la Cripta, dove sono conservati alcuni frammenti di sculture romaniche.

 

 

 

Accanto al Duomo c’è Palazzo Piccolomini, residenza papale ricchissima di arredamenti. L’interno è strutturato attorno ad un elegantissimo cortile loggiato che conduce ad un giardino pensile affacciato sulla Val d’Orcia. Il Palazzo è stato scelto dal regista Zeffirelli per girare alcune scene del suo famoso film “Romeo e Giulietta”.

Di fronte potrete ammirare il “Pozzo dei Cani” a due colonne con capitello lavorato e fregi.

 

Pozzo dei cani, pienza, francesca mercantini, toscana

 

 

Alla destra del Duomo il sobrio Palazzo Borgia (o Vescovile) residenza del Cardinale Rodrigo Borgia, futuro Papa Alessandro VI. Al suo interno si trovano le undici sale del Museo Diocesano con una raccolta di opere d’arte medievale, moderna e dell’arte sacra senese. (Lorenzetti, Signorelli)

A concludere lo spettacolo della piazza il Palazzo Comunale con alto porticato in tre archi e cinque colonne ioniche. La facciata è realizzata in travertino e bellissime le quattro finestre bifore che insieme agli stemmi papali abbelliscono la facciata. La torre realizzata in cotto è denominata “dell’orologio”!

 

 

 

Proseguendo per il Corso visitate la più antica chiesa di Pienza, costruita nel XIV secolo dai Frati Minori, seguaci di San Francesco da Assisi. Tipica chiesa francescana, molto semplice con affreschi raffiguranti la vita del Santo. Sulla navata sinistra San Francesco riceve le “Stimmate di Cristo sul Monte della Verna.” L’altare è formato da tre grandi blocchi di travertino, provenienti dalle Cave di Serre di Rapolano. Un meraviglioso presepe in ceramica è esposto in ogni momento dell’anno.

 

 

 

Camminate fino a Via del Casello, “il Belvedere” di Pienza dal quale si ammira tutta la Valdorcia fino al Monte Amiata. La via ha quattro traverse strette e buie che la collegano con Corso Rossellino: Via della Fortuna, Via dell’Amore,Via del Bacio (dove farsi assolutamente una foto con la dolce metà) e Via del Buia. Tappa fissa per me è il Ristorante Baccus, molto accogliente e con cucina tipica toscana. Carne e salumi di grande qualità, primi gustosi e scorpacciate di formaggi, in particolare del famoso pecorino. Prelibato in queste zone perchè prodotto da pecore che pascolano nei prati della Valdorcia ricchi di tre erbe: l’ascenzio, il barbabecco e il mentastro. Le forme, dopo la lavorazione e la salatura, vengono fatte stagionare per almeno 90 giorni in barriques di legno di rovere. Provate questa eccellenza italiana!

Un altro locale a cui sono molto legata è La Buca di Enea. Il locale è piccolo e delizioso, il proprietario ti fa sentire a casa e se non finisci tutto il cibo ordinato te lo fa portare via!!! Qualità eccellente dei prodotti, oltre ai classici taglieri, crostoni, crepes e zuppe da leccarsi i baffi. Vini ottimi anche quello della “casa”.

 

 

 

Per dormire vi consiglio l’Hotel Corsignano, delizioso albergo poco fuori dal centro storico con un ottimo rapporto qualità prezzo e molto pulito.

 

Pienza, Francesca Mercantini, toscana, hotel corsignano

 

Dall’hotel percorrendo la strada provinciale, dove potrete godere di splendidi panorami e fare incontri interessanti, arriverete in venti minuti a Bagno Vignoni! Vi consiglio di fermarvi prima a visitare la splendida San Quirico d’Orcia.

 

 

Bagno Vignoni è uno dei borghi più belli al mondo e le acque che sgorgano in questo luogo vennero utilizzate fin dall’epoca romana a scopi termali. Al centro del borgo troverete la “Piazza delle sorgenti”, una vasca rettangolare del ‘500 che contiene una sorgente di acqua termale calda che esce dalla falda sotterranea di origini vulcaniche. Personaggi come Lorenzo de Medici, detto “Il Magnifico” e  Santa Caterina da Siena hanno frequentato questo luogo magico…

 

 

 

Avete varie possibilità per trascorrere una giornata godendo delle terme e di vari trattamenti, in base a quanto volete spendere! Io solitamente vado all’Albergo Le Terme situato proprio nella “Piazza delle Sorgenti”. Solitamente faccio un ingresso che dura sei ore e il prezzo è ottimo (28 euro durante la settimana e 38 euro nel weekend). Possibilità anche di ingresso in notturna. Ci sono due vasche, una termale a 37/39 gradi e una idromassaggio, una sauna romana e una parte esterna con sdraio dove rilassarsi, prendere il sole o leggere un buon libro. Consigliato anche il loro ristorante, con prodotti biologici e a km zero. Possibilità di pietanze gluten free e per vegani!

 

 

Molto carino anche l’Albergo Posta Marcucci, dove l’accesso alle piscine termali è davvero conveniente: 20 euro per tutta la giornata nel periodo invernale e 27 euro nel periodo estivo! Ricordatevi che il giovedì chiude ai visitatori esterni.

 

 

Se avete la possibilità e desiderate un luogo lussuoso, ovviamente con costi nettamente superiori, dovete andare all’Adler . Le foto qui sotto non hanno bisogno di commenti ulteriori… un posto veramente meraviglioso.

 

 

Spero di avervi fatto venire la voglia di scoprire queste affascinanti mete! Buon relax 🙂

 

Pienza nata da un pensiero d’amore e da un sogno di bellezza.

(G. Pascoli)

 

 

 

Arrivare a Pienza: 

DA NORD: Percorrere l’autostrada del Sole A1 Firenze-Roma, uscire a Valdichiana/Bettolle, continuare per Torrita di Siena – Pienza e proseguire seguendo indicazioni per Pienza.

DA SUD: Percorrere l’autostrada del Sole A1 Roma-Firenze, uscire a Chiusi/Chianciano Terme, prendere la SS 146 per Chianciano Terme, Montepulciano, Pienza.

STAZIONE FERROVIARIA: CHIUSI-CHIANCIANO TERME

AEROPORTO PIU’ VICINO: FIRENZE

 

Lascia un commento