CAMPOBASSO… IL MOLISE ESISTE ED E’ BELLISSIMO!

Ho avuto l’occasione di andare a Campobasso, in Molise, ospite di cari amici.

Diciamo la verità: quanti di voi hanno visitato il Molise? Secondo me davvero pochi e non sapete cosa vi perdete!!!

Campobasso è il capoluogo della regione, il terzo più alto d’Italia (701 m s.l.m.) Il clima è abbastanza rigido e anche io che sono stata in primavera ho beccato la neve! La mia esperienza è particolare perchè ho avuto la fortuna di vivere Campobasso con persone del luogo: amici davvero ospitali e di grande cultura che mi hanno spiegato tante cose interessanti!

La città ha una parte antica medievale, posta sul pendio di un colle denominato dal “Castello Monforte” e una più moderna situata in pianura.

Davvero bella Piazza della Prefettura, la più grande e sede dell’imponente Cattedrale di Campobasso, dedicata alla S.S.Trinità. L’edificio è molto particolare, ricostruito dopo un terremoto, ha una torre campanaria sovrastata da una cuspide ricoperta di maioliche variopinte. Nella foto qui sotto la fanfara dei Bersaglieri!

 

Deliziosa la Piazzetta Palombo con due ingressi chiusi da cancellate di ferro lavorato. E’ strutturata in modo davvero originale ed è piena di botteghe artigianali.

 

Visitate il Museo Sannitico nel Palazzo della Prefettura! E’ suddiviso in cinque sezioni, in cui sono inserite anche la collezione originaria ottocentesca e quella provinciale di circa 500 pezzi… ho fatto parecchie foto perchè è un luogo che mi ha incantato.

 

Splendido il panorama dal Castello Monforte, simbolo di Campobasso, che sorge sulla roccia calcarea del monte. L’interno si presenta vuoto e scarno ed è possibile visitare i sotteranei un tempo adibiti a carcere. La leggenda narra che una delle segrete fosse la Sala delle Torture, da cui partiva un passaggio segreto oggi murato, che scendeva lungo i fianchi della collina. Attualmente il castello ospita il Sacrario dei Caduti della Grande Guerra e la stazione di metereologia dell’Aereonautica.

 

 

 

La cosa che mi ha colpito maggiormente a Campobasso è l’attaccamento alle tradizioni e la Processione dei Misteri che si svolge ogni anno il giorno del Corpus Domini. Ho avuto la fortuna di esserci l’anno scorso e ne sono rimasta affascinata. I Misteri sono delle rappresentazioni medievali di oggetti sacri in lingua volgare, affini alle forme teatrali. Per farvi capire meglio, sono macchine con una base in legno nella quale è inserita una struttura di ferro fucinato che sviluppandosi in verticale si ramifica portando ad ogni estremita’ delle imbracature e in ognuna viene posto un bambino. Sono rappresentati angeli, diavoli, santi e madonne e sembrano sospesi nel vuoto perché i loro costumi mascherano struttura e imbracature.

 

In origine i Misteri erano 24, ma 6 non ressero al collaudo e 6 furono distrutti dal terremoto. Da allora hanno sfilato i rimanenti 12 Misteri raffiguranti S.Isidoro, S.Crispino, S.Gennaro, Abramo, Maria Maddalena, S.Antonio Abate, l’Immacolata Concezione, S.Leonardo, S.Rocco, l’Assunta, S.Michele e S.Nicola fino al 1959 quando i cugini Tucci realizzarono un tredicesimo Mistero, il S.S. Cuore di Gesù.

Molise, campobasso, francesca mercantini, i misteri, corpus domini

 

Sant’Antonio Abate rappresenta le tentazioni subite dal santo ad opera di diavoli sia sotto la loro forma consueta che nelle vesti di una bellissima donzella che deve cercare in tutti i modi di non ridere di fronte alle prese in giro e le urla del diavolo, pena: il rimpiazzo! Il diavolo posto in basso, fischia e ripete alla donzella: “tunzella tunzella, vietenn vietenn”.

 

Vi assicuro che è un esperienza indimenticabile e davvero divertente. Quest’anno si svolgerà il 18 giugno… andateci!!!  Oltre alla processione potrete godere per tre giorni delle innumerevoli bancarelle dove troverete di tutto! Colori, odori, sapori e un allegria contagiosa.

 

Pazzesco il piattaro che da oltre 30 anni viene a proporre tazzine, piatti e bicchieri attirando i clienti con uno stratagemma. Ogni volta che batte i suoi servizi sul cassone di lamiera per dimostrarne la resistenza agli urti, il rumore sale in proporzione al prezzo che scende. 😀

molise, corpus domini, campobasso, francesca mercantini

 

Ricco il patrimonio enogastronomico con alcune specialità golose! Cavatelli, fusilli, lasagne e le “fascadielle”, un particolare tipo di polenta condito con sugo di ragù, ventresca e formaggio. A farla da padrone (non me ne vogliano i vegani) il maiale cucinato in tutti i modi.  La “pampanella” speziata con aglio e peperoncino, cotta in forno e irrorata di aceto, l´insalata di maiale fatta con pezzettini di maiale bolliti e conditi semplicemente con olio, sale e pepe. I “larduocchi” a base di maiale e peperoni sottaceto e la trippa di maiale che una volta condita con peperoncino e finocchietto, viene fatta essiccare affinché diventi croccante e pronta ad essere gustata. I formaggi e l’olio sono speciali così come i vini Tintilia e Biferno. I miei amici molisani, Giorgio e Michela sono ottimi cuochi e mi hanno preparato delle leccornie uniche!

 

Se volete mangiare dell’ottimo pesce fresco andate al Ristorante “La Perla del Molise della famiglia Santangelo! Piatti gustosi e ambiente familiare e confortevole!

 

Visitate Termoli, una vera e propria cittadella fortificata, sulla sommità di un promontorio a picco sul mare Adriatico. Un borgo antico davvero caratteristico con il Castello Svevo che è il simbolo più rappresentativo della citta’!

 

Spero di avervi fatto incuriosire ed appassionare a questa terra ancora troppo poco pubblicizzata e visitata!!!

Andate e fatemi sapere… 🙂

 

Raggiungere il Molise:

DA NORD:  Prendere l’Autostrada A1 Roma-Napoli e uscire a San Vittore in direzione Isernia o Campobasso

DA SUD: Prendere l’Autostrada A1 Roma-Napoli e uscire a Caianello

DAL VERSANTE ADRIATICO: Prendere l’A14 e uscire a Termoli

STAZIONE FERROVIARIA: CAMPOBASSO- TERMOLI- ISERNIA

AEROPORTO: ROMA O NAPOLI

Showing 5 comments
  • Sally
    Rispondi

    Hai decisamente reso onore ad una terra magica, tutta da scoprire! Brava Francesca!

    • Francesca
      Rispondi

      Grazie!!!Non vedo l’ora di tornarci! 🙂

  • Carlo
    Rispondi

    Non sapevo che il Molise avesse così tante cose da vedere! Complimenti, il tuo blog è una bella scoperta! Ottimo lavoro!

    • Francesca
      Rispondi

      Grazie!!!Ce ne sono ancora tante altre da vedere…una regione piena di sorprese!;-)

  • Irish
    Rispondi

    Thanks I am a mother and very busy! This helped me alot!

Lascia un commento